CONDIVIDI

Ci sono persone che crescendo diventano irriconoscibili, altre che invece, nonostante le nuove proporzioni conservano i tratti somatici più caratteristici. Questo ti viene in mente guardando la Mini Countryman. Anche dopo gli ultimi leggeri ritocchi, e anche se dimensioni e filosofia costruttiva non sono proprio Mini (pace all’anima di Alek Issigonis), almeno la parentela stilistica con la Mini “vera” è evidente e questo basta a distinguerla dalla grigia massa di crossover concorrenti. Concorrenti che saranno pure un po “insipide”, ma che comunque hanno tanta sostanza: ovvio che BMW…ehm Mini pardon, abbia deciso di infarcire la Countryman con i contenuti tecnologici che il gruppo tedesco sa offrire. In particolare l’auto del nostro test, risulta essere il fiore all’occhiello della gamma: il 1,6 Turbo da 190 cv, la trazione integrale All4  e il cambio automatico Steptronic, sono senza dubbio un bel biglietto da visita.

Non banale

L’estetica di quest’ auto sembra dividere le persone: da un lato i puristi, che la considerano una specie di “profanazione” della Mini originale, dall’altro chi invece ne apprezza lo stile e quel “non so che” da SUV compatto e sportiveggiante oggi tanto di moda. Di certo la “nostra” Cooper S Countryman All4 non lascia indifferenti e, specialmente in questo Starlight Blu che esalta lo specifico kit estetico di questa versione sportiva e integrale, fa girare più di una testa.

Mini poco mini

Gli interni sono probabilmente quello che più si discosta dalla Mini compatta: sedili posteriori scorrevoli, discreto spazio per testa e  gambe ed un bagagliaio degno di questo nome. Niente a che vedere con il quasi claustrofobico interno della “sorellina”, della quale riprende perlopiù il leitmotiv stilistico. La posizione di guida ottimale, è facile da trovare: i comandi del clima e gli altri tasti poco più in basso, non sono molto facili da trovare senza distogliere lo sguardo dalla strada. L’infotainment basato sul sistema Windows Auto è veramente completo, dal navigatore al vivavoce bluetooth, dagli ingressi AUX e USB alla possibilità di connettersi ad internet tramite il proprio Smartphone, senza dimenticare il controllo vocale con pulsante annesso sul volante. Tutto molto bello se non fosse che, per imparare ad usare tutto perfettamente, sia necessario un po di apprendistato e che lo schermo multifunzione occupi gran parte del classico “padellone” centrale, rendendo di fatto inutile il tachimetro analogico: meglio affidarsi a quello elettronico sopra il volante. Le finiture sono abbastanza curate per la categoria, migliorabili se consideriamo che l’auto in prova supera la soglia dei 38.000 euro (optional inclusi). Inoltre vi consigliamo caldamente di acquistare i sensori di parcheggio (presenti nel nostro caso), per evitare di rovinare il lato b della carrozzeria: dal lunotto non si vede granchè.

Sportiva da far girare la testa

Come va questa Mini Cooper S Countryman All4? Conserva il pedigree sportiveggiante Mini, oppure è la classica Crossover da famiglia? C’è solo un modo per scoprirlo, ed è avviando il “millessei” turbobenzina tramite l’apposito tasto sulla plancia: ciò che colpisce subito, è il tono piacevolmente “cattivo” che esce degli scarichi. Questo è il primo indizio. È quando si parte però, che ci si accorge del carattere di questa macchina: assetto, sterzo e spinta del motore sono da vera Cooper S. Sulla strada provinciale Cimina (andateci, merita davvero di farci una guidata),  sembra quasi di avere un’auto da rally sotto al sedere, per quanto è precisa e svelta nelle traiettorie, con il posteriore che avvalendosi di sospesioni multilink aiuta di molto l’inserimento in curva aiutato anche dai freni “tonici” e modulabili. La trazione integrale All4 poi, è una vera manna dal cielo quando, come nel nostro caso, l’asfalto è umidiccio e infido: la sensazione di sicurezza è notevole, anche aprendo il gas più e prima del dovuto. Se poi si preme il tasto Sport (optional), sterzo e acceleratore diventano più affilati, il cambio in automatico “tiene” di più le marce e lo scarico comincia a scoppiettare in rilascio (è artificiale, ma gasa lo stesso!) come su una WRC. Il problema sopraggiunge, quando la superficie stradale non è perfettamente liscia (ovvero nel 90% dei casi in Italia): la sensazione è quella di stare seduti su una tavola, ed ogni buca o ondulazione viene amplificata dagli ammortizzatori e dai cerchi da 18″ con gomme RunFlat. Peccato perchè il cambio molto dolce nei passaggi di marcia (anche se non rapidissimo) e il motore fluido, coppioso e non troppo “caciarone”, garantirebbero un comfort niente male. E la si può usare in fuoristrada? La risposta è si, a patto di considerare fuoristrada, quello che non va oltre uno sterrato leggero e con pochi dislivelli: l’altezza minima di 15 cm è di poco maggiore rispetto a quella di un’auto normale. Il suo vero habitat, come già detto, sono le strade extraurbane. E anche le stazioni di servizio. Già perchè il motore è brillante, (forse un pò frenato dal cambio automatico) ma pure assetato, e superare i 10-11 Km/l, richiede uno sforzo di volontà. Pigra auto da famiglia? No di certo.

Conclusioni

A chi consigliamo la Countryman Cooper S? A chi vuole un’auto per tutti i giorni, che abbini una buona abitabilità ad un look e un comportamento sportivo e accattivante. Oppure a chi deve portare i bimbi a scuola (possibilmente con tante curve lungo la strada), ed è sempre in ritardo. Per farvi un’idea migliore, date un’occhiata al video qui sotto.

PREZZO

La Mini Cooper S Countryman All4 parte da € 29.950 (Prezzo “chiavi in mano” esclusa Ipt).

PREGIDIFETTI
Look – Di sicuro impatto e, specialmente con questo colore, non lascia indifferenti.Consumi – Trazione integrale, cambio automatico e 190 cv hanno il loro scotto da pagare: i 10 al litro sono la norma.
Guida –  Piantata e svelta, le curve sono il suo pane.Prezzo – I 29.950 di listino non sono una cifretta e attingendo agli optional il conto finale si gonfia ulteriormente.
Freni – Potenti sicuramente, ma anche resistenti alla fatica.Rigidità – Le buche si sentono forte e chiaro.
dmca-badge-w100-2x1-03 Mini Cooper S Countryman All4: il nostro test di lunga durata
PANORAMICA RECENSIONE
Design
8.5
Comfort
7
Prestazioni
8
Tenuta di strada
9
Freni
9
Consumi
6.5
Prezzo
7