CONDIVIDI

Solo pochi anni fa, guardando al futuro, si immaginavano automobili più piccole leggere e connesse, ma ciò che abbiamo visto in questi giorni al Consumer Electronics Show di Las Vegas ci lascia esterrefatti in un mondo in cui le macchine, grandi e piccole, sono sempre più dei gioielli tecnologici e sempre meno bisognosi dell’ausilio dell’uomo.

La bavarese BMW illumina il futuro sfruttando una nuova tecnologia Laser che permette una visuale doppia rispetto al led, fino a 600m, aumentando notevolmente la sicurezza della guida notturna.

L’Audi per il secondo anno consecutivo punta sull’auto che si guida da sola: la Prologue Concept perfezionata offre al pilota, ormai declassato a passeggero, un comfort ed un’accoglienza che certamente non gli faranno rimpiangere i piaceri della guida.
“Piloted Driving Showcar” la tecnologia che permette, grazie ad una serie di telecamere, di laser ed un sofisticatissimo software, di essere totalmente indipendente ma anche sicura; l’auto vanta un motore ibrido da 677 cavalli.

La Volkswagen punta ancora sul suo storico cavallo di battaglia: osservandola dall’esterno la Golf R touch non sembra avere particolari differenze con i vecchi modelli ma al suo interno si manifesta concretamente il futuro.
I comandi delle varie funzioni che vanno dal climatizzatore alle ricerche internet avvengono virtualmente sfruttando i gesti, la strumentazione può cambiare colore a seconda dei gusti inoltre la casa Tedesca, starebbe pensando ad un sistema di memoria che permetterebbe al proprietario dell’auto di “ insegnarle” manovre scomode o noiose come la rimessa in garage… Allettante no?


Hyundai guarda invece agli usi e costumi ormai consueti: tablet, telefoni, internet in generale sono ormai parte integrante ed indispensabile della vita di tutti i giorni … ed eccole qui le due app che fanno il caso nostro: Android Auto e Apple Car Play approdano all’interno dell’abitacolo e rendono l’utilizzo dei dispositivi personali ancora più facile,fluido ed immediato.
Ed il prossimo futuro, in un mondo in cui esiste già tutto, che volto avrà?