CONDIVIDI

Sembra proprio che la sfida per il primato di “auto di serie più veloce del mondo” non conosca tregua: nonostante Bugatti detenga il record ufficiale con 431,72 Km/h e la Hennessey quello ufficioso di 435,31 (ottenuto su un solo passaggio e quindi non valido), la prima ha già annunciato che l’erede della Veyron supererà i 460 e la seconda, visto anche l’inserimento della Koenigsegg Agera 1:one (Vedi qui), non starà certo a guardare. Ecco allora che questa folle “corsa alle armi” in casa Hennessey, ha portato a progettare la nuova Venom F5, evoluzione ancora più estrema della Venom GT (Vedi qui).

Un nome che è tutto un programma-Già la sigla F5 ( identifica i tornado più violenti) lascia intuire le intenzioni di questa Hypercar , ma è una volta letti i numeri di cui è capace che si rimane esterrefatti: il V8 da 7.0 litri “curato” e “turbato” da Mr. Hennessey dovrebbe erogare una cifra prossima ai 1400 Cv, il che, associato ai soli 1300 Kg di massa, garantirebbe una velocità massima stimata di, udite udite, 466 Km/h. I ricchi proprietari possono stare tranquilli però, perchè la factory americana ha pensato uno specifico traction control gestito via GPS per imbrigliare l’immensa cavalleria, e una nuova trasmissione ad alta tecnologia e frizione singola per risparmiare peso e aumentare la resistenza alle sollecitazioni.

Veloce si ma…dove? – Lanciare un’ auto a 466 Km/h non è esattamente semplice e al mondo esistono pochi posti asfaltati dove poter raggiungere tali punte di velocità: il migliore, se non l’unico, si trova ad Ehra-Lessien in Germania, “casualmente” di proprietà Volkswagen (la Bugatti fa parte del gruppo VAG) la quale non è ben disposta ad affittare ad altri il circuito e farsi strappare il record sotto il naso. Ecco allora il piano degli uomini Hennessey: puntare al record non su superficie asfaltata, ma su quella salata del lago di Bonneville, celebre proprio per i numerosi record di velocità, infranti grazie ai suoi 10 Km di lunghezza. Certo il pilota avrà il suo bel da fare per tenere dritta la F5 su quella superficie cristallina e infida come il sapone.

Dove arriveremo? – Di questo passo è legittimo chiedersi dove ci porterà questa folle rincorsa alla velocità massima: ha senso o è soltanto una inutile gara “a chi è meglio”? Si raggiungeranno i fatidici 500 Km/h o si giungerà ad una tregua? E soprattutto…che me ne faccio di un’auto che non potrò mai sfruttare al suo 100%? Per molti evidentemente non è un problema e la Hennesey ha dichiarato che la F5 sarà in vendita a partire dal 2016 alla “modica” cifra di 1,2 milioni di dollari.