CONDIVIDI

Queste foto (scattate da Car and Driver)  ad un primo sguardo sembrerebbero ritrarre un semplice pick-up Holden Commodore SSV, ma ai più attenti non saranno sfuggiti alcuni strani particolari: cellula abitacolo di derivazione Corvette Stingray, tappo di rifornimento sul montante centrale, prese d’aria nei sottoporta e copertura metallica posteriore, fanno pensare a qualcosa di molto diverso. E questo qualcosa di molto diverso sembrerebbe confermare le tanti voci riguardo una futura generazione di Corvette a motore centrale/posteriore. I motivi per questo drastico e storico cambiamento sono svariati, ma comunque  votati per adeguarsi alla migliore concorrenza europea. Già perchè questo layout motoristico porta notevoli vantaggi nella dinamica di guida, tra i quali: migliore centralità dei pesi, maggiore trazione in uscita di curva e possibilità di sfruttare più facilmente potenze elevate anche senza essere piloti professionisti. E poi non dimentichiamoci anche l’aspetto estetico, fondamentale in Europa per far breccia nel settore delle supercar.

Toccatemi tutto ma non il V8- Già, perchè se spostare il motore dietro l’abitacolo è una bella rivoluzione, pensare di mandare in pensione anche il classico V8 rappresenterebbe un vero e proprio sacrilegio. Frazionamento invariato quindi, ma diversa cilindrata: si parla di un valore compreso tra 3.5 e 4.0 litri. Data la necessità di avere una “cavalleria” adeguata anche con una cilindrata minore inoltre, noi di Auto Addicted siamo portati a pensare che molto probabilmente il nuovo motore sarà aiutato da un turbo o (come preferisce la tradizione USA) un compressore volumetrico.

Quando arriverà?- I rumors dicono che la futura Corvette C8 Zora (questo il nome in codice) potrebbe debuttare nel giro di due anni e non si capisce bene se solo inizialmente o più a lungo, affiancare la classica Corvette a motore anteriore attualmente in vendita. Di una cosa però siamo sicuri: questo nuovo modello farà molto discutere!

dmca-badge-w100-2x1-03 La Corvette a motore centrale è sempre più vicina