CONDIVIDI

Stando a sentire le case, il futuro dell’automobile sarà quello della guida autonoma: l’obiettivo prefissato è riuscire ad eliminare del tutto gli incidenti, diminuire lo stress dei passeggeri e consentire a chi sta a bordo della macchina, di poter continuare il proprio lavoro. Mercedes, Audi, Google e altri hanno già dimostrato che la tecnologia necessaria all’attuazione di questo programma esiste ed è pronta ad essere utilizzata. Non ci credete? Recentemente un’Audi SQ5 con sistema di guida autonoma della Delphi ha percorso in modo totalmente autonomo, i 5500 km che separano San Francisco da New York.

Inconvenienti?– Ma se la guida autonoma è già possibile, perchè ancora non è stata adottata su modelli di serie? Beh essenzialmente per due motivi, uno legale e l’altro puramente etico

-Problema legale: Sostanzialmente non esistono leggi che governano l’uso delle auto a guida autonoma, per cui in caso di incidente dovuto ad un malfunzionamento della vettura, chi dovrebbe assumersi la colpa? Sarebbe la casa costruttrice a doversi sobbarcare tutte le spese?

-Problema etico: Immaginate di trovarvi lungo una strada a bordo della vostra auto a guida autonoma: davanti a voi si para un dirupo o una situazione per voi potenzialmente fatale mentre sul ciglio della strada, un gruppo di persone intente a passeggiare. Immaginate inoltre che, se l’auto investisse quelle persone anzichè andare dritta, voi vi salvereste. Bene a questo punto come programmereste l’auto? E sapendo che un ingegnere abbia risposto a questo dilemma pensando “no meglio una persona morta che 15”, comprereste un’auto che potenzialmente sceglierebbe di uccidere voi piuttosto che altre persone? Ovviamente questa è una eventualità quasi surreale ma non del tutto impossibile.

dmca-badge-w100-2x1-03 Guida autonoma: giusta o sbagliata?