CONDIVIDI

Come previsto oggi a Los Angeles si è svolta la presentazione della nuova Porsche 911 (Type 992). La nuova sportiva della cavallina però non è stata l’unica star dell’evento, infatti quei simpaticoni di Stoccarda hanno pensato bene di portare negli States anche una versione ancora più hardcore della GT2 RS su base 991 (visto che nella versione standard non lo era abbastanza): il suo nome è 911 GT2 RS Clubsport.

Nata per la pista

Sicuramente sviluppata per clienti abbienti ed appassionati di Track days, la nuova GT2 RS Clubsport fornisce tutto ciò che è necessario per l’uso sportivo della vettura, tanto da condividere con la sorella agonista GT3 R gran parte della componentistica come ad esempio i sedili Recaro, le cinture di sicurezza con 6 punti di aggancio, strumentazione racing ed il volante in fibra di carbonio.

Tecnica e potenza da vera Race-Car

La motorizzazione è la stessa della GT2 RS che vanta un sei cilindri turbo da 3.8 Litri in grado di erogare ben 700 cv, affiancato dal cambio PDK 7 rapporti. Dunque un powertrain esagerato, alloggiato in un corpo vettura prevalentemente costruito in materiali nobili, ovvero alluminio, titanio e materiale composito. A completare l’anima sportiva della neonata di Stoccarda le sospensioni e lo spoiler completamente regolabili. Dischi in acciaio da 390 mm anteriore e 380 mm posteriore con pinze in alluminio rispettivamente a 6 e 4 pistoncini, dovrebbero fermare senza problemi i 1.390 kg di peso (che condivide con la GT2 RS stradale).

Serie limitata e prezzo…poco popolare

Le 200 Clubsport che costituisco la serie, sono già ordinabili al modico prezzo di 405 mila euro IVA esclusa (sì! avete letto bene: IVA Esclusa): le prime saranno consegnate a maggio 2019, ma pare che Porsche stia pensando di istituire un Trofeo monomarca a livello internazionale per far divertire i futuri proprietari. Staremo a vedere!

Simone Nolfi