CONDIVIDI

Vi avevamo fatto vedere le foto “proibite” della nuova Alfa Romeo Giulia, scattate durante i provini della presentazione; queste invece sono le foto ufficiali della macchina che dovrà segnare il ritorno del Biscione nei settori del mercato che “contano”. Le caratteristiche per sfidare BMW & Co. sono chiare: linea d’effetto, caratteristiche tecniche di rilievo e guida entusiasmante. Andiamo per ordine allora:

Linea che farà discutere – Dalle foto abbiamo percepito pareri contrastanti riguardo la Giulia: noi possiamo dire che non è la solita Alfa e che è evidente il tentativo di far piacere la linea ad un pubblico più vasto rispetto ai soli aficionados del marchio. Fari LED, pinna sul tetto, e proporzioni generali strizzano l’occhio alla modernità e nel complesso l’impatto è notevole.

Motori giusti e trazione…giusta – Ad Arese sapevano che c’era solo un modo per poter garantire piacere di guida e sfruttabilità dei componenti nobili della casa (vedi motori Maserati): la trazione posteriore. Ed in infatti la Giulia porta al debutto sulle Alfa moderne, lo schema meccanico preferito dagli appassionati. Ci sarà la possibilità di scegliere anche la trazione integrale in abbinamento con alcuni motori. Già i motori: la Quadrifoglio avrà il 2.9 V6 Biturbo da 510 cv (con possibilità di disattivare i cilindri per consumare meno), le altre versioni invece, si potranno scegliere con un 2.0 Turbobenzina (180, 250, 350 cv) o con 2.2 4 cilindri (135, 180, 210 cv) o 3.0 V6 Turbodiesel biturbo (340 cv).  Da segnalare l’uso di materiali leggeri: carbonio per albero di trasmissione, cofano e tetto, e l’alluminio per i motori.

Prezzi – Anche se abbiamo dovuto aspettare più del previsto per vedere la Giulia in vendita, ora la produzione di massa nei rinnovati stabilimenti di Cassino è iniziata. Il prezzo va da 35.500€, per la versione 2.2 turbodiesel da 150cv, fino ad arrivare a 79.000€ se si vuole portare a casa il fiore all’occhiello della gamma, la Quadrifoglio.


dmca-badge-w100-2x1-03 Nuova ALFA Romeo Giulia: tutto ciò che c'è da sapere su di lei