CONDIVIDI

Una delle protagoniste assolute dello stand Fiat al Salone di Parigi, è sicuramente la 500X, che rappresenta una prima assoluta del Lingotto nel settore crossover. Se meccanicamente la parentela con la Jeep Renegade è molto stretta, dal punto di vista estetico, lo è altrettanto con la 500: guardandola è evidente la somiglianza con la piccola di casa Fiat, a partire dai gruppi ottici per arrivare a dettagli estetici come il baffo cromato sul muso o come il volante e i pulsanti all’interno. Chiaramente le proporzioni sono state “gonfiate” ed infatti la 500X misura 4,25 metri in lunghezza, 1,80 in larghezza e 1,61 o 1,62 in altezza, con la seconda misura riferita alle versioni 4×4 o con le barre da carico sul tetto.

Accontenta tutti – Impossibile non trovare una versione consona alle proprie esigenze: la 500X infatti, sarà proposta con tre tipologie di trasmissioni e altrettante trazioni. Per quanto riguarda le prime si potrà scegliere tra un manuale, un automatico a 9 rapporti e un doppia frizione, sempre automatico, a 6 rapporti.  Per le seconde invece le opzioni prevedono una trazione anteriore, una  anteriore con funzione Tracion Plus (simula l’azione di un differenziale bloccabile tramite l’azione combinata di ABS ed ESP) e una integrale.

Ampia scelta di motori – Al momento del lancio, la Fiat 500X  sarà disponibile col 1.4 Turbo MultiAir II da 140 CV con trazione anteriore e cambio manuale a sei rapporti, il 1.6 MultiJet II da 120 CV con cambio manuale a sei rapporti e trazione anteriore e 2.0 MultiJet II da 140 CV con cambio automatico a nove rapporti e trazione integrale. Poco dopo la gamma sarà completata con i propulsori a benzina 1.6 da 110 CV con cambio manuale a cinque marce e trazione anteriore, 1.4 Turbo Multiar II da 170 CV con l’automatico a nove marce e trazione integrale ed, esclusivamente per il mercato Americano, col 2.4 Tigershark da 184 CV con cambio automatico a nove marce e trazione integrale. Non mancheranno i turbodiesel 1.3 MultiJet II da 95 CV con cambio manuale a cinque marce e trazione anteriore e 2.0 MultiJet II da 140 CV con cambio manuale a sei marce e trazione integrale. Il propulsore 1.4 Turbo MultiAir II da 140 CV sarà anche disponibile con trazione anteriore e cambio automatico a 6 marce a doppia frizione.

Dovrà mantenere le aspettative – Su questa vettura la Fiat ha riposto molte speranze: la 500X dovrà cercare di far breccia nel difficile e ultracompetitivo settore delle crossover compatte, puntando su un’estetica distintiva, su una meccanica di prim’ordine e un piacere di guida che si preannuncia notevole. Quest’ultimo punto sarà facilitato dal Drive Mood Selector, un sistema che tramite un selettore posto nell’abitacolo, permette di adattare motore, freni, sterzo e cambio a seconda delle situazioni. Nel dettaglio sarà possibile scegliere tra la modalità Auto, che privilegia confort e consumi, Sport, a favore delle prestazioni e All weather da scegliere in condizioni di scarsa aderenza del fondo stradale.