CONDIVIDI

La lettera Q è sempre stata sinonimo di Infiniti sin da quando il marchio giapponese di auto di lusso e prestazionali ha lanciato il suo primo modello, l’iconica Q45, ormai quasi 25 anni fa. Da allora, questa lettera è parte integrante della storia di successi di Infiniti. Ora la Q50 è il primo di una nuova generazione di modelli Infiniti che ancora una volta sarà contrassegnata dalla lettera Q.

GAMMA, PREZZI E ALLESTIMENTI

La Infiniti Q50 è disponibile con motore diesel da 2.2 litri oppure con propulsore ibrido benzina/elettrico da 3.5 litri basato sul sistema Direct Response. L’unità 2.2d può essere abbinata a un cambio manuale a 6 rapporti o alla trasmissione automatica a 7 velocità e ha la trazione sull’asse posteriore.

Il propulsore 3.5h è proposto solo con la trasmissione automatica a 7 velocità e offre la possibilità di scelta fra trazione posteriore e trazione integrale intelligente.

Tre i livelli di allestimento disponibili per i modelli diesel – SE, Premium e Sport –, mentre il modello Hybrid viene commercializzato solo in una versione completamente equipaggiata. A completamento del look della Q50 vengono proposte otto diverse tonalità per la carrozzeria – Nero Ossidiana, Bianco Chiaro di Luna, Platino Liquido, Polvere di Grafite, Blu Hagane, Castagna, Rubino Veneziano e Nero Malbec. Tutte le finiture sono realizzate in vernice Scratch Shield antigraffio autoriparante.

Infiniti_Q50_005_lores Infiniti Q50, la prima auto con sistema STEER-BY-WIRE

IL DESIGN DELLA Q50

La Q50 risulta un ‘volto’ nuovo la cui particolarità è riassunta dai nuovi e appariscenti proiettori anteriori e dal distintivo montante “C” tagliato a mezzaluna. La carrozzeria da spaziosa berlina quattro-porte riflette molti dei tratti stilistici già proposti nella trilogia di eccezionali concept car di Infiniti, i modelli Essence, Etherea e Emerg-E. La linea della Q50 è aerodinamica oltre che seducente: la carrozzeria basata sul concetto di “portanza zero” porta il Cx a un livello eccellente pari solo a 0,26 nella versione standard.

Possente nell’aspetto e nella piattaforma

Le sospensioni anteriori a doppio braccio oscillante e multilink posteriori (con ammortizzatori Dual Flow Path) garantiscono manovre composte e precise migliorando al contempo il confort di marcia. La manovrabilità è ulteriormente ottimizzata da una scocca con struttura più rigida e – grazie a numerosi componenti in alluminio – di peso inferiore. Per le versioni sportive, caratterizzate da un gruppo paraurti anteriore riprofilato e da un look ancora più affilato, sono previste sospensioni con taratura sportiva oltre che freni con rotori migliorati e pinze anteriori a 4 pistoncini e posteriori a 2 pistoncini. Tutte le versioni della Q50 sono state progettate per montare pneumatici run-flat di terza generazione, per la comodità e la sicurezza di chi le acquista.

Design degli interni in perfetta armonia con la tecnologia

Internamente si nota subito la spaziosità dei sedili posteriori, la meticolosa attenzione ai dettagli e l’impiego di materiali di prima qualità che da sempre differenziano i prodotti di Infiniti. Tutti i comandi principali sono posizionati in modo tale da essere azionati dal guidatore senza che debba cambiare la propria posizione di guida. Inoltre la Q50 è una delle prime automobili ad essere dotate di doppi schermi touchscreen che contribuiscono notevolmente a ‘fare ordine’ sul quadro strumenti. Grazie a un interasse di 2850mm – in più lungo nella classe di appartenenza -, la Q50 riserva molto spazio ai passeggeri adulti seduti davanti e dietro; lo spazio per le ginocchia di chi è seduto sui sedili posteriori è il più ampio offerto nel segmento.

Infiniti_Q50_018_lores Infiniti Q50, la prima auto con sistema STEER-BY-WIRE

Sedili ‘fuori da questo mondo’

Gli ingegneri di Infiniti si sono ispirati alla ricerca spaziale della NASA per risolvere un annoso problema: come realizzare un sedile che eviti l’affaticamento anche in caso di tempi di viaggio prolungati?

Infiniti ha capito che il segreto sta nel riprodurre la posizione neutra che il corpo umano assume in assenza di gravità. Le ricerche condotte dalla NASA mostrano che in questo modo si riduce al minimo il carico sull’apparato scheletrico e muscolare, consentendo il mantenimento della stessa posizione per lunghi periodi di tempo senza alcun disagio. Grazie a un programma di ricerca congiunta con il Laboratorio Yamazaki della Keio University, gli esperti di Infiniti hanno sviluppato una nuova struttura per i sedili anteriori con supporto della colonna vertebrale. Grazie a un sostegno continuo alla colonna vertebrale dal bacino al torace, questi sedili hanno ottenuto i risultati migliori durante i test dimostrando di migliorare la circolazione sanguigna del 15%, il che consente a molte più persone di compiere lunghi viaggi su una Q50 senza il minimo disagio.

L’UNICA AUTO DI LUSSO CON TECNOLOGIA DIRECT RESPONSE  

La tecnologia Direct Response garantisce alla Q50 con propulsore ibrido da 3.5 litri un posto ai vertici delle classifica europea delle berline sportive altamente prestazionali. Con un’accelerazione da 0 a 100km/h in soli 5,1 secondi, questa versione della Q50 potrà superare persino la Infiniti M35h, che attualmente figura nel Guinness dei Primati come automobile ibrida più veloce al mondo in accelerazione. Alla trasmissione automatica con sistema Adaptive Shift Control di controllo adattivo della cambiata è abbinato il dispositivo di Sincronizzazione del Cambio a Scalare DMR (Downshift Rev Matching) con modalità di cambio-marcia manuale disponibile per mezzo di comandi in magnesio montati sul piantone dello sterzo. La tecnologia Direct Response consente alla Q50 3.5h di abbinare al meglio la sua andatura eccezionale e abilità sportiva con una modalità estesa a emissioni zero sulle basse velocità.

Infiniti Q50 – Motore 3.5 Ibrido Direct Response

Propulsore
Ibrido V6 benzina/elettrico
Tipo
Doppia frizione intelligente
Cilindrata
3498cc
Sistema di alimentazione
Common rail
Turbocompressore
A geometria variabile
Potenza max. V6
302CV (222kW)
Coppia max. V6
350Nm (258 libbre/piede)
Potenza max. elettrico
67CV (50kW)
Coppia max. combinata
364CV (268kW)
Trazione
Posteriore o integrale
Trasmissione
Automatica a 7 velocità
Velocità max.
250km/h
Accelerazione 0-100km/h
5,1 secondi
Consumi su ciclo combinato
6,2 l/100km (45,6 miglia/gal)
Emissioni CO2
144g/km

Infiniti_Q50_031_lores Infiniti Q50, la prima auto con sistema STEER-BY-WIRE

Il primo propulsore diesel quattro cilindri di Infiniti

La Q50 è la prima Infiniti a beneficiare dell’accordo di collaborazione fra la Casa e Daimler AG. Il propulsore turbo-diesel a iniezione diretta a quattro cilindri da 2.2 litri è stato modificato dal team di ingegneri di Infiniti per garantire che la risposta del motore fosse in linea con la particolare enfasi posta sugli aspetti prestazionali. Le parti del motore sviluppate esclusivamente da Infiniti includono la presa d’aria, l’intercooler, il sistema di alimentazione a bassa pressione e il sistema di post-trattamento gas, la coppa dell’olio, gli ancoraggi del motore e la centralina elettronica del motore (ECU). Il monoblocco, il turbocompressore, il sistema di scarico e di iniezione sono condivisi con la versione Mercedes-Benz.

Infiniti Q50 – Motore 2.2 diesel 2.2

Propulsore
Diesel a iniezione diretta
Configurazione
Quattro cilindri
Cilindrata
2143cc
Sistema di alimentazione
Common rail
Turbocompressore
A geometria variabile
Potenza massima
170CV (125kW)
Coppia massima
400Nm (295 libbre/piede)
Trazione
Posteriore
Trasmissione
Manuale 6 rapporti o automatica 7 velocità
Velocità max.
231km/h
Accelerazione 0-100km/h
8,7 secondi
Consumi su ciclo combinato
4,4 l/100km (64,2 miglia/gal)
Emissioni CO2
114g/km

LA PRIMA AUTO AL MONDO CON SISTEMA STEER-BY-WIRE

Infiniti porta la tecnologia dello sterzo a livelli da 21° secolo grazie al primo sistema elettronico steer-by-wire al mondo. Il sistema Direct Adaptive Steering opera trasferendo elettronicamente l’input del guidatore alle ruote anteriori, dove un attuatore ad elevata reattività aziona la cremagliera. La regolazione dello sterzo viene eseguita su un touchscreen. A seconda del modello, sono disponibili fino a quattro modalità preimpostate, più una modalità personalizzata che consente all’automobilista di combinare a piacere lo sforzo di sterzata e il rapporto di demoltiplicazione. Il sistema Direct Adaptive Steering è dotato di triplo back-up (tre distinte unità elettroniche di controllo), ha alle spalle 400.000 km di test in contesti reali e offre la sicurezza assoluta di una tiranteria meccanica dello sterzo. Lo sterzo elettronico diretto Direct Adaptive Steering fa parte della dotazione  standard delle versioni Sport e Hybrid ed è disponibile per tutti gli altri modelli scegliendo il pacchetto opzionale Steering Pack, che include il sistema Active Lane Control.

the_system_has_data_sent_to_a_control_unit_that_turns_the_wh_big_173333 Infiniti Q50, la prima auto con sistema STEER-BY-WIRE

Il sistema Active Lane Control traccia una traiettoria più sicura

Un altro vantaggio del sistema Direct Adaptive Steering è che sta alla base del funzionamento dell’Active Lane Control, la più recente tecnologia di Infiniti per il rilevamento dello sconfinamento di corsia. L’Active Lane Control è l’unico che utilizza lo sterzo per mantenere la vettura all’interno della corsia in autostrada. Gli altri sistemi si servono del sistema ESP (Electronic Stability Program) del veicolo per applicare la forza frenante su un lato dello stesso al fine di modificarne la traiettoria. Il sistema Active Lane Control utilizza una telecamera per individuare la corsia in  cui sta viaggiando il veicolo. L’informazione viene elaborata e inviata all’unità di controllo della sterzata che dà istruzioni all’attuatore dello sterzo di effettuare le eventuali correzioni di traiettoria necessarie. Oltre ad apportare ovvi vantaggi in termini di sicurezza grazie alla riduzione degli sconfinamenti di corsia accidentali, l’Active Lane Control ha l’effetto positivo di rendere meno stancante la guida dato che riduce l’esigenza, durante la marcia, di fare continue correzioni dello sterzo per mantenere l’auto in traiettoria e contrastare il vento di traverso o piccole variazioni della campanatura del fondo stradale.

Tecnologie Safety Shield: una gamma più completa che mai

L’offerta della Q50 è completata dalla disponibilità di altri sistemi che rientrano nell’ambito dello Scudo di Sicurezza (Safety Shield) proposto da Infiniti. Il nuovissimo dispositivo predittivo Forward Collision Warning non si attiva solo in funzione della velocità/distanza della vettura davanti, ma tiene conto anche del veicolo che precede quest’ultima. Gli altri sistemi disponibili includono il sistema di assistenza intelligente alla frenata (Intelligent Brake Assist Plus), il sistema che gestisce la stabilità laterale (Lateral Stability Enhancement), il controllo dinamico del veicolo (Active Trace Control), il sistema anticollisione in retromarcia per evitare incidenti in uscita dai parcheggi (Back-up Collision Intervention) – disponibile solo con la trasmissione automatica, la gestione dei fari abbaglianti (High Beam Assistant), l’Around View Monitor con visione a 360° – ora completo di dispositivo MOD di rilevamento oggetti in movimento – e molte altre delle tecnologie di sicurezza già disponibili su altri modelli Infiniti: il sistema ICC (Controllo Intelligente Velocità di Crociera) con funzionalità Full Speed Range, il Distance Control Assist per il mantenimento della distanza dal veicolo che precede, i dispositivi di segnalazione e d’intervento sull’angolo cieco Blind Spot Warning e Blind Spot Intervention e il sistema di assistenza nella prevenzione delle collisioni frontali Forward Collision Avoidance Assist.

IL FASCINO SEDUCENTE DELLE APP

Offrendo tutte le funzioni per smartphone e computer tablet più amate e richieste dal pubblico, la Infiniti Q50 porta la connettività in movimento a un livello di comodità del tutto nuovo. Che si desideri utilizzare e-mail, telefono, browser o Twitter,  il sistema di  nuova generazione della Q50 offre un’ampia gamma di app e consente una connettività senza soluzione di continuità attraverso un’interfaccia utente che chiunque possieda un tablet riuscirà a padroneggiare senza alcun problema. Denominato Infiniti InTouch™, il sistema di base (che esclude la funzione di navigazione ma include i doppi  touchscreen) è compreso nella dotazione standard di qualsiasi Q50. Le app preferite – Facebook, Twitter, notizie, sport, viaggi e meteo, ad esempio – possono essere caricate da un cellulare nel sistema InTouch™ così da poter essere utilizzate in assoluta sicurezza mentre si guida. Infiniti ha poi creato il proprio app store, App Garage, dove i possessori di una Q50 possono disporre di un’ampia gamma di applicazioni che si arricchisce costantemente di novità. E’ possibile fare l’upgrade di ogni aspetto del sistema, per consentire a chi possiede una Q50 di beneficiare delle ultime novità in fatto di software e applicazioni. InTouch™ riconosce i comandi vocali effettuati attraverso frasi intere, evitando così si sottoporre il conducente a una noiosa sessione di domande e risposte.

Infiniti_Q50_024_lores Infiniti Q50, la prima auto con sistema STEER-BY-WIRE

UN’AUTO DI BUONA MEMORIA

La Infiniti Q50 è un’automobile con un’ottima memoria per i nomi. Ma anche per i volti, le posizioni del sedile, le temperature dell’abitacolo e i percorsi per ritornare a casa…. e ricorda persino se chi guida preferisce la tastiera ABC o QWERTY. A seconda del modello, la nuova berlina di lusso di Infiniti accoglierà a bordo il conducente chiamandolo per nome o potrà addirittura visualizzare le foto di familiari e amici su uno dei due touchscreen dell’auto. Grazie a 96 parametri selezionabili su 10 funzioni, i diversi abbinamenti possibili per la personalizzazione sono milioni.

Infiniti Drive Mode Selector – per scegliere la modalità di guida

Azionato attraverso un interruttore sulla console centrale, il selettore offre diverse opzioni prestazionali che includono le modalità Standard, Sport, Eco (non per la motorizzazione diesel), Snow (solo con trasmissione automatica) e Personal. Personal è la modalità personalizzata che consente al guidatore di scegliere l’impostazione preferita non solo di motore e trasmissione, ma anche dello sforzo di sterzata e della risposta dello sterzo sui veicoli equipaggiati con il sistema steer-by-wire di Infiniti. La Infiniti Q50 è inoltre in grado di ricordare le preferenze di ciascun guidatore relative alle numerosissime sofisticate tecnologie che operano ‘dietro le quinte’ per migliorare la trazione e tenere la vettura lontano dai guai. E’ inoltre possibile scegliere la modalità di visualizzazione delle schermate, la lingua di visualizzazione, i colori e le scorciatoie – il sistema ricorderà persino se chi guida preferisce visualizzare la temperatura in gradi Fahrenheit o Celsius e l’orologio analogico o digitale.

LA NUOVA Q50 E BOSE® VI FANNO SEDERE IN PRIMA FILA 

Il sistema audio surround di marca Bose® delle automobili Infiniti è rinomato per la sua capacità di ricreare l’acustica di un concerto dal vivo. L’ “effetto prima fila” è il risultato della tecnologia Advanced Staging, un componente  chiave del sistema audio con 14 casse Bose Sound System sviluppato appositamente per la Q50 (dove installato). La tecnologia Advanced Staging agisce separando i diversi componenti musicali e distribuendoli sul sistema di diffusori audio hi-tech della Q50 secondo uno schema che riproduce molto da vicino la disposizione degli strumenti in un concerto reale. Tecnicamente, un algoritmo avanzato di elaborazione del segnale indirizza i componenti musicali verso le rispettive posizioni migliori su un “palco” ideale.

Infiniti_Q50_027_lores Infiniti Q50, la prima auto con sistema STEER-BY-WIRE

Potenza, prestazioni ed economia dei consumi

Q50 2.2d 6TM 
Q50 2.2d 7TA
Q50 3.5h 7TA Traz.post.
Potenza erogata
170CV
170CV
364CV
Coppia motrice
400NM
400NM
546NM
Velocità max (km/h)
231km/h
230km/h
250km/h
Velocità max. (miglia orarie)
144m/orarie
143m/orarie
155m/orarie
Accelerazione 0-100km/h (62m/orarie)
8,7 s
8,5 s
5,1 s
Consumi su ciclo comb. NEDC
4,4 l/100km (Sport: 4,5)
4,8 l/100km (Sport: 4,9)
6,2 l/100km (tr.int.: 6,8)
Consumi su ciclo comb. NEDC
(UK)
64,2m/gal (Sport: 62,8)
58,9m/gal (Sport: 57,7)
45,6m/gal (tr.int.: 41,5)
Emissioni CO2
114g/km (Sport: 118)
124g/km (Sport: 128)
144g/km (tr.int.: 159)

Dimensioni e peso

Lunghezza (mm)
479
Larghezza (mm)
182
Altezza (mm)
1455
Interasse (mm)
2850
Dimensione ruota
17” (19” su versione Sport e 3.5h)
Peso in ordine di m. (kg)
da 1641
Capacità bagagliaio VDA/lt
400/510 (Q50 Hybrid: 310/400)
Cx
0,26